Valutazione brillanti online dating

Un esempio documentato nella trasmissione vede un diamante del valore di 1.700 euro venduto per 7.016 euro (i 16 euro sono la marca da bollo che ad Intesa Sanpaolo hanno la faccia tosta di addebitare al cliente).

Intesa Sanpaolo non è l'unica banca che vende diamanti in questa maniera.

Amsterdam è da più di quattrocento anni la patria dei diamanti e attorno ad essi c’è tutto un mondo da scoprire.

La borsa dei diamanti, una grande struttura in mattoni rossi affiancata da un campanile, è il luogo privilegiato dove avviene il loro commercio e nei laboratori specializzati si effettua la lavorazione delle pietre più preziose al mondo.

Ancora, e qui il discorso interesserà di sicuro le Autorità di Vigilanza che Aduc ha allertato con esposti, la sistematica attività di vendita e soprattutto di disinvestimento dei prodotti è sanzionabile dalla Consob.

Anche la Banca d'Italia potrebbe avere qualcosa da ridire: le banche agiscono solo da collocatori dei diamanti ma hanno tutti gli strumenti per accorgersi che stanno vendendo a prezzo anche triplo e quadruplo rispetto a quello di mercato.

In quali laboratori si può accedere per ammirare personalmente le operazioni che vengono effettuate sui diamanti?

Gassan, sito in Nieuwe Uilenburgerstraat 175, offre l’opportunità di effettuare un tour guidato gratuito e al termine della visita c’è la possibilità di acquistare diamanti tagliati secondo lo stile “ad Amsterdam” così come nella ditta Bonebakker, presente in Rokin, 86-90, che è la fornitrice ufficiale della monarchia olandese, mentre nella Coster Diamonds, sita in Paulus Potterstraat 2-6, è in mostra la gemma non lucidata più grande al mondo, il Lucullan.

A febbraio scorso la Consob, in collaborazione con Bankitalia e Antitrust, ha finalmente dato il via alle verifiche, mentre la Procura di Milano indaga per truffa: a giugno ha perquisito cinque delle numerose banche che hanno collaborato ai collocamenti, incassando commissioni per valori arrivati sino al 20% del prezzo pagato dai risparmiatori.

Per conoscere appieno la storia dei diamanti ci sono diversi posti da visitare tra cui, ad esempio, il Museo dei Diamanti.

Ad Amsterdam è stato intagliato il diamante più grande mai rinvenuto denominato “Koh-I-Noor” e che, ad oggi, fa parte dei gioielli della corona britannica, il diamante “Dresden”, parte della collezione della corona di Sassonia ed anche il più piccolo di appena 0,00012 carati.

Anno dopo anno, i listini dei diamanti da investimento venduti allo sportello da Intermarket Diamond Business (Idb) e Diamond Private Investment (Dpi), i due principali broker che controllano il 70% del giro d’affari nazionale, hanno continuato a crescere al di fuori di qualsiasi rapporto con i prezzi di mercato, sino a livelli da bolla.

Ma ora i risparmiatori italiani, che in tre lustri hanno investito nelle pietre oltre due miliardi di euro — 300 milioni nel 2015 e circa mezzo miliardo l’anno scorso, l’ultimo della bonanza —, pretendono risposte.

Leave a Reply